Blog del Programma Energie Rinnovabili del CRS4

martedì 27 maggio 2008

Orgosolo, tre giorni dedicati alla scienza (La Nuova Sardegna, 27/5/2008)

Da venerdì a domenica la terza edizione del festival, dedicato quest’anno a emergenza clima ed energie alternative
Spettacoli e seminari per bambini, convegni, mostre e proiezioni per tutti
ORGOSOLO. Cosa accadrebbe se il sole finisse i suoi raggi? Se le mucche mangiassero mosche? E se il mondo finisse tutta l’energia? Ai bimbi il compito di sviluppare ipotesi fantastiche e interrogarsi sulle possibili conseguenze. In concomitanza con l’anno mondiale del Pianeta Terra, la terza edizione del Festival della scienza di Orgosolo ha come tema «Energie alternative ed emergenza climatica». La manifestazione, promossa dall’associazione Viche Viche, parte venerdì 30 maggio alle ore 21.00 con la proiezione del film «Koyaanissqatsi-Life out of Bilance» di Godfrey Reggio, preceduto all’auditorium comunale dai saluti del sindaco Francesco Meloni. Sabato 31 in piazza Don Muntoni laboratori con i piccoli: «Ludobus facondo» di Pietro Olla al quale seguirà lo spettacolo di giocoleria comica di prof. «Pietrosky e il coniglio nel cappello». Nell’aula magna della scuola media si terranno laboratori sull’energia, curati da Andrea Mameli e Marco Cogoni (ricercatori Crs4), seguirà la presentazione dei pannelli solari di Michele Saba (Università di Cagliari), si assisterà poi alla conferenza spettacolo con Roberta Mazzoni e Stefania Melley dell’associazione Googol di Parma.
Dalle ore 10 alle 12 sarà la volta del convegno dal titolo «Risparmio energetico e consumo critico» con Franco Meloni, Maurizio Pallante, Gianni Tamino, coordina Andrea Vico. Il pomeriggio di sabato proseguirà in piazza Caduti con i laboratori e giochi scientifici curati alla scienziate dell’associazione Googol, Pietro Ollla e Andrea vico. Dalle 17,30 alle 20.00 nell’auditorimu comunale un altro interessante convegno per parlare di «Il sole: la fonte principale di energia». Partecipano Luciano Burberi (Università di Cagliari), Bruno D’Aguanno (Crs4) e Michele Saba. In serata una conclusione poetica con la gara il linguina sarda: presenta la serata Paolo Pillonca.
Domenica tutta la giornata sarà dedicata oltre ai convegni e caffè scientifici, alla realizzazione di un murale alla cui opera parteciperanno adulti e bambini. Dalle 10 alle 12 si discuterà di cambiamenti climatici e desertificazione in Sardegna al cui convegno interverranno Giuseppe Bianco del Sar, Guido Coraddu Ingegnere, Pierpaolo Duce, presidente del Cnr di Sassari e Piero Pili del Crs4; coordina il giornalista della Nuova Sardegna Roberto Morini. Il pomeriggio dell’ultimo giorno del festival apre ancora con i laboratori e giochi scientifici. Dalle 17,30 alle 20 si potrà assistere al convegno dal titolo «Risparmio energetico e consumo critico», partecipano Tommaso Fattori, Maurizio Pallante e Gianni Tamino. Alle 21.00 chiuderà la serata lo spettacolo teatrale «Cata Prisma» della compagnia Tascusì di Cagliari. Dal 29 maggio e per tutta la durata del Festival, sarà possibile visitare con il supporto della guide la «Casa eco-logica», la mostra itinerante più grande e completa in Europa sugli stile di vita sostenibili.
La Nuova Sardegna 27 maggio 2008. Pagina 36 Cultura e Spettacoli

Nessun commento: