Blog del Programma Energie Rinnovabili del CRS4

mercoledì 17 marzo 2010

Equipolymers, firmato l'accordo (L'Unione Sarda 17 marzo 2010 Pag. 35)

La Regione si impegna per costi dell'energia e trasporti
L'Unione Sarda. Mercoledì 17 marzo 2010. Pagina 35 (Nuoro e Provincia)
Il presidente della Regione Cappellacci ha inoltre annunciato una serie di importanti impegni per la ripresa industriale nel sito di Ottana.

Per la Equipolymers di Ottana si apre un futuro all'insegna dell'ottimismo: ieri è stato infatti firmato il protocollo d'intesa tra la Regione e i rappresentanti di Ottana Energia e Indorama. Una schiarita forse decisiva per i lavoratori dello stabilimento che produce plastica per bottiglie (pet) grazie all'impegno di rilevare l'azienda da parte del gruppo formato da Ottana Energia e dalla Tailandese Indorama diventato reale per le assicurazioni della Regione a intervenire sui problemi strutturali che riguardano energia, trasporti e servizi.
LA FIRMA L'accordo è stato siglato dal presidente della Regione Ugo Cappellacci e dai rappresentanti del gruppo italiano Paolo Clivati e di quello thailandese Aloke Lohia, presenti gli assessori regionali del Lavoro Franco Manca, dell'Industria Sandro Angioni e della Programmazione Giorgio La Spisa. «Oggi abbiamo sistemato un ulteriore mattone - ha detto il presidente della Regione - di una costruzione complessa finalizzata a trovare risposte ad antichi problemi. Abbiamo condiviso con il nostro interlocutore un percorso durato parecchi mesi e oggi abbiamo certificato delle azioni e degli impegni alcuni dei quali messi già in campo. Gli impegni riguardano le soluzioni strutturali a problemi come energia, trasporti e servizi che consentiranno a quella realtà di esistere. Per l'energia abbiamo previsto una centrale a ciclo combinato di 400 megawatt. In provincia di Nuoro nascerà anche un parco fotovoltaico frutto della collaborazione tra imprenditore e Crs4. Per i servizi - ha aggiunto il capo del'esecutivo - la Regione si è impegnata a finanziare un processo di esodo di personale per consentire nel biennio 2010-2011 una diminuzione di costi. Abbiamo anche promosso una soluzione strutturale dei trasporti delle merci e delle materie prime con un piano per la localizzazione di una piattaforma logistica intermodale di livello provinciale nel territorio di Borore col fine di creare un polo logistico intermodale della Sardegna centrale e per ridurre le diseconomie dell'insularità».
I VANTAGGI Importanti sviluppi anche per l'area industriale di Ottana, l'accordo prevede infatti di favorire le attività esistenti e di sostenere la nuova realtà industriale formata dalla joint venture fra Ottana Energia e Indorama per l'acquisto e la gestione dello stabilimento Equipolymers attraverso la razionalizzazione dei servizi generali avviata dal Consorzio Industriale volta alla riduzione di costi. Dopo la firma dell'accordo l'assessore La Spisa ha dichiarato: «Il protocollo ha avuto un percorso complesso e nel tempo ha attraversato momenti di difficoltà. Ma oggi grazie alla presenza di un gruppo imprenditoriale leader a livello mondiale e la disponibilità della Regione e di tutti i soggetti interessati arriviamo a un traguardo importante per la Sardegna».
L'IMPRENDITORE «E' un protocollo d'intesa con impegni specifici - ha sottolineato Paolo Clivati - e per questo è una tappa storica per quella parte della Sardegna. Abbiamo infatti impegni e risposte chiare su trasporti, energia e servizi. Un accordo importante grazie alla Regione che ci ha seguito con attenzione con uomini di collegamento come per esempio l'onorevole Maninchedda che ha seguito giornalmente il problema e l'onorevole Bruno Murgia che lo ha portato in Parlamento».
SERGIO ATZENI

1 commento:

ChrysRefreed 87 alex@ hotmail ha detto...

trovi un blog e inserisci la frase:
--------------

Per produrre energia gratis 24 ore su 24 servono i motori magnetici.

Il trucco dei motori magnetici sono le calamite permanenti potentissime al neodimio, il bismuto diamagnetico che viene respinto dalle calamite, e il mumetal che scherma il magnetismo.

Neodimio, bismuto, mumetal: con l'aiuto di un elettricista o un elettrauto chiunque può costruirsi un motore magnetico!

Con i motori magnetici si può realizzare la Serpentina di Schietti per produrre acqua ed energia gratis in tutto il mondo, anche nel deserto.

La Serpentina
- rigenera acqua sporca e acqua salata facendola bollire, evaporare, e condensare
- condensa acqua dall'atmosfera come un normale condizionatore
- produce energia gratis col motore magnetico.

Ditelo a tutti.

Se in 5 minuti vuoi costruirti un motore megnetico ed avere la prova inconfutabile del moto perpetuo, trovi le istruzioni del pendolo magnetico sul sito di Domenico Schietti:

Domenico Schietti il 27 Maggio 2010 con 20 mila fans su facebook ha provato che:

- si può dare acqua ed energia gratis a tutto il mondo
- esiste un complotto globale per speculare su guerra, povertà, sovrappopolazione e cambiamento climatico perchè nessun paese al mondo produce la Serpentina
- le principali leggi della fisica sono sbagliate a cominciare dal primo principio della termodinamica

Fai circolare la verità:

Neodimio, mumetal, bismuto!

energia rinnovabile

27 Maggio 2010

domenico-schietti.blogspot.com