Blog del Programma Energie Rinnovabili del CRS4

mercoledì 31 agosto 2011

The Italian CSP supply chain; the new frontiers of hybridization. ZeroEmision 2011

ZeroEmission 2011 - The italian CSP
Session Chair: Vittorio Brignoli (RSE)

14.30-14.50 Opening of the session and introduction by the Chair
A regional distribution scenario of CSP power plants in Italy according to the Action Plan for Renewable Energies issued on 2010
Vittorio Brignoli (RSE)

14.50-15.10 CSP in Sardinia: research, development, applications
Bruno D’Aguanno (Crs4)

15.10-15.30 Massimo D'Aiuto (Simest)

15.30-15.50 The FREeSUN Project
Antonio Toro (F.E.R.A.)

16.00-17.30 Roundtable: "Responses from the Italian CSP industry"
Invited speakers:
- Mauro Zenobi (Angelantoni Industrie)
- Marco Baresi (Turboden)
- Fabrizio Bizzarri (Enel Green Power)
- Luciano Lucatello (Reflex)
- Andrea Petrelli (Toto)
- Giancarlo Spotti (Marcegaglia)

17.30 Conclusions

martedì 2 agosto 2011

ENERGIA: IN SARDEGNA PRIMO ITS PER TECNICI SPECIALIZZATI

ENERGIA: IN SARDEGNA PRIMO ITS PER TECNICI SPECIALIZZATI
Efficienza Energetica - martedì 2 agosto 2011 12.29
(AGI) - Cagliari, 2 ago. - Scadranno il prossimo 30 agosti i termini per presentare domanda d'iscrizione al primo istituto tecnico superiore (Its) della Sardegna che a ottobre aprira' a Macomer (Nuoro) un corso di duemila ore suddivise in 4 semestri per 20 aspiranti tecnici superiori per l'approvvigionamento energetico e la costruzione di impianti. Cofinanziato al 30% con 350mila euro dalla Regione Sardegna, l'istituto "Edoardo Amaldi" nasce assieme ai primi 49 Its, scuole speciali di tecnologica di livello postsecondario, che avvieranno in tutta Italia i corsi il prossimo anno scolastico, con fondi del Miur e del ministero dello Sviluppo economico. Chi frequentera' quello attivato a Macomer, per iniziativa dell'ICG "Amaldi" di Macomer diretto da Rosella Uda, potra' conseguire un diploma di tecnico superiore che corrisponde al V livello del quadro europeo delle qualifiche per l'apprendimento permanente (Eqf) dopo il percorso articolato in quattro semestri per cinque giorni settimanali e maturera' crediti formativi spendibili all'universita'. Quando il percorso sara' prolungato di due semestri, fino a sei, il diploma equivarra' a una laurea triennale, la cosiddetta laurea breve. Potranno essere ammessi a frequentare il nuovo Its persone di qualsiasi regione in possesso di un diploma di istruzione superiore. Sono previsti moduli propedeutici di "riallineamento", per coloro che non provengono da istituti professionali o tecnici industriali. Il 40% del monte ore, pari a 800, dovra' essere svolto in azienda, con stage e tirocini. Il neo Its rientra tra gli interventi infrastrutturali immateriali previsti dal "Progetto di filiera e sviluppo locale (Pfsl)" per l'area di crisi di Tossilo, promosso e realizzato dalla Regione con il supporto tecnico del Bic di Macomer. La possibilita' di un percorso integrato con esperienza sul campo e' resa piu' concreta dal fatto che della fondazione da cui l'Its di Macomer e' scaturito fanno parte anche aziende e centri di ricerca: Crs4, Centralabs scarls-centro di competenza sui trasporti (centro interdipartimentale della facolta' di Ingegneria di Cagliari con sede nella cittadella universitaria di Monserrato, Ceccato spa e Acciona Agua S.A., oltre allo Ial-Cisl Sardegna, l'Icg "Amaldi" e il comune di Macomer. Nella compagine potrebbe entrare presto - come ha anticipato la presiede - anche il gruppo Clivati, che a Ottana (Nuoro) punta a realizzare uno dei piu' grandi impianti fotovoltaici della Sardegna. (AGI) Rob